HOME PAGE CHI SIAMO DOVE SIAMO MISSION LE BRANCHE RASSEGNA STAMPA   AREA RISERVATA
Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Questa nota informativa verrà nascosta a breve. Per maggiori informazioni fai clic qui.

LE BRANCHE

  Lupetti
La Branca Lupetti/Lupette accoglie i bambini e le bambine di età compresa tra i 6 e i 10 anni a seconda dello sviluppo psicofisico. Essi formano il Branco, guidato dai cosidetti "Vecchi Lupi"; educatori maggiorenni, brevettati dalla Scuola Capi associativa.
L'intera attività del Branco è calata nella fantastica ambientazione de "Il Libro della Giungla" di Rudyard Kipling.
La Giungla è lo strumento principale che l'educatore ha a disposizione per "entrare" nel mondo del bambino e far vivere a questi un'esperienza di vita formativa e divertente, il tutto nell'atmosfera accogliente e galvanizzante della Famiglia Felice.
In questo ambiente fantasioso, ove tutto è a portata di bambino (la terminologia e il linguaggio giungla sono accattivanti e coinvolgenti), i Lupetti si immedesimano nei panni del protagonista - Mowgli, un bambino adottato da un Branco di lupi, sin da quando era "cucciolo" - crescono ed imparano ad ascoltare sempre l'esperto Vecchio Lupo. I bambini apprendono, quindi, l'importanza di rispettare la Legge (del Lupetto e della Giungla) e a socializzare con il gruppo di coetanei.
Il gioco (o meglio la "caccia") è lo strumento attraverso il quale si impara e si cresce, mettendosi alla prova. Tutto ciò che viene proposto al singolo bambino e all'intero gruppo è, difatti, impostato sotto forma di gioco: è questo sicuramente il modo migliore per coinvolgere ed impegnare il bambino nelle varie attività.
Gli obiettivi del Metodo scout, e di conseguenza anche di quello Lupettistico, sono la crescita psicologica, morale e fisica del bambino.
Egli viene di continuo stimolato a fare del proprio meglio (come detta il Motto dei Lupetti) e così facendo, pur non sapendolo (convinto del fatto di vivere un "grande gioco"), sviluppa la propria morale, il proprio carattere. Viene responsabilizzato ed incoraggiato ed ogni qualvolta "in caccia" dimostra di essersi impegnato e di aver rispettato la Legge gli vengono riconosciuti i propri meriti.

  Esploratori
Esploratori ed Esploratrici, ovvero ragazzi e ragazze avventurosi, dagli 11 ai 14 anni, che per 4 anni percorrono insieme il cammino Scaut. Il nostro punto di forza è l'Avventura; per questo la vita degli Scaut si svolge prevalentemente all'aria aperta, a contatto con la natura.
La più forte attrattiva che lo Scautismo esercita è mediante il contatto con la natura e la scienza dei boschi, ma più importante dell'attività stessa è il metodo, che da ampia possibilità di iniziativa, autocontrollo, fiducia nei propri mezzi e capacità di autogoverno. Per sviluppare lo spirito d'iniziativa lo Scautismo non fa affidamento soltanto sul programma di attività rivolte al ragazzo, ma utilizza la sua struttura organizzativa: Pattuglie e Reparti. Questo insegna ai ragazzi a lavorare insieme in gruppi, e lo sforzo in comune verso un fine comune, che è già in se stesso una educazione al senso della democrazia. Incoraggiando gli Scaut a compiere Buone Azioni e, in un secondo tempo, a prestare un servizio per la comunità e portandoli a fare ciò non con l'ipocrisia di chi cerca una ricompensa, ma con spirito sano ed allegro, si può far per loro anche più di quanto si farebbe incoraggiandone l'abilità o la disciplina o la cultura, perché si insegna loro non tanto come guadagnarsi da vivere, quanto piuttosto come vivere.

  Rover
È la terza delle quattro Branche associative, e ne fanno parte i ragazzi e le ragazze dai 14 ai 18 anni. Ciò che caratterizza la Branca e il passaggio dall'essere ragazzo ancora voglioso di giocare, al diventare uomo iniziando a ricoprire nella società una più impegnativa presenza e partecipazione ai problemi - unitamente alla consapevolezza di esserne parte attiva anche per la loro risoluzione. La vita di Branca è basata su una tipica e più impegnativa attività scaut; ma anche ad una maggior presa di coscienza di ciò che sono i problemi di tutti i giorni. Questo percorso viene sviluppato all'interno della Compagnia analizzando, discutendo, ed impegnandosi sui problemi della vita e della società, sul servizio. Imparando nel libero dibattito, a rispettare sempre più gli altri, ad aiutarli, e, sopratutto a forgiare proprie idee. Le attività basilari della vita della Compagnia sono le imprese, che si svolgono durante tutto l'anno e possono essere le più varie ed a volte frutto della fantasia dei ragazzi stessi. Il gruppo che accoglie i Rover si chiama Compagnia. Il motto della compagnia è "SERVIRE".

  Raider
La Branca Raider (in breve RD) è la QUARTA BRANCA dell'Assoraider ed è articolata in due periodi. Il primo, essendo formativo accoglie giovani d'età fra i dicianove ed i ventuno anni compresi. Il secondo va dai ventidue anni a seguire senza limiti d'eta. Gli appartenenti alla Branca sono chiamati "Raider". Il primo periodo FORMATIVO rappresenta il termine della progressione evolutiva del personale percorso scaut, quando cioè il "Raider - Uomo Libero" sarà in grado d'inserirsi da protagonista nella società. Il secondo periodo e caratterizzato dai PRO PERMANENTI sotto-unità del Raid formati dai Raider che decidono di permanere in unità successivamente alla fine del proprio percorso formativo. I pro permanenti collaborano alla realizzazione delle Imprese del Raid offrendo le proprie competenze e specifiche capacità.

Il metodo segue le linee guida di ALDO MARZOT, fondatore dell'Assoraider e della Branca Raider. I principi fondamentali che ricalcano il metodo sono:
- Progredire formandosi ed addestrandosi, per acquisire competenza e professionalità, nell'attività caratterizzante e nella pratica attiva del Volontariato Civile ed Ambientale.
- Ricerca e rafforzamento della propria Spiritualità.
- Osservanza della Legge Scaut e di quella Raider.

II Raiderismo si propone di preparare i giovani all'inserimento nella società, quali validi elementi attivi nelle professioni, nel lavoro, nella ricerca, nell'arte, nel volontariato ed in ogni altra espressione delle varie attività dell'essere umano.
Assoraider Vaiano Cremasco - Via Sant'Antonino, 36 - 26010 Vaiano Cremasco (CR) - vaianocremasco@assoraider.it